L’associazione Solis valuta la necessita della persona che chiede un intervento, inteso come espressione dell’individuo e dei ruoli che ricopre. Pertanto, presta attenzione alla integrazione e personalizzazione degli interventi. Per tale motivo i percorsi del servizio di psicologia si rifanno a varie modalità di intervento (approccio sistemico, cognitivo comportamentale, Schema Therapy) esse sono scelte e utilizzate a seconda della necessità richiesta dal caso specifico.

L’approccio sistemico fonda i suoi temi sul concetto di “causalità circolare” secondo cui il disagio del singolo è il risultato di un intrecciarsi complesso tra esperienza soggettiva e qualità delle relazioni interpersonali più significative. Pertanto, le tecniche utilizzate hanno come obiettivo la trasformazione delle modalità di comunicazione e di interazione tra i membri del sistema. Questo tipo di orientamento è particolarmente valido nei casi che riguardano i bambini e gli adolescenti per i quali il disagio si manifesta sotto forma di blocco evolutivo. In tali casi si sviluppano tensioni nel sistema familiare che finiscono per convergere sul figlio alimentando in tutti i membri gravi sentimenti di sofferenza e vissuti di disgregazione. Questo approccio ha una notevole validità anche per l’intervento sul conflitto coniugale e sui Disturbi del comportamento alimentare.

Con il metodo cognitivista la persona viene aiutata a cogliere come i propri pensieri e convinzioni disfunzionali determinino le proprie difficoltà emotive e comportamentali. Questo processo si realizza attraverso tecniche che puntano alla messa in discussione delle convinzioni negative o irrealistiche. E’ un trattamento indicato per l’adulto in una serie di situazioni sintomatiche e patologie tra cui: Disturbi d’ansia, attacchi di panico, fobia sociale, ipocondria, depressione, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbi sessuali. Viene applicato anche in età evolutiva mediante interventi di psicoterapia e potenziamento cognitivo.

La Schema Therapy  è un orientamento utilizzato  per il trattamento dei disturbi della personalità. Esso mira a mettere a fuoco gli “schemi” che la persona ha sviluppato a partire dall’infanzia che vengono attualizzati nella quotidianità provocando disagio.